Mi fido di te. Parole che sono destinate a diventare uno dei temi portanti di un domani piuttosto prossimo. Quando, per dirla in altre parole, l’onda lunga di questo turbolento inizio 2020 farà capire alle aziende italiane l’importanza di costruire legami solidi e duraturi.

L’emergenza crea fretta. La fretta fa fare scelte confuse. E così sarà. Di fronte alla necessità di rilanciare interi comparti oggi al palo, aziende e professionisti si rivolgeranno all’ecosistema digitale come strumento di promozione e business. Non è difficile immaginare una corsa all’adozione di “soluzioni miracolose” che promettono visibilità e like facili.

Peccato che il fatturato non si fa con i like, ma con la fiducia che i nostri interlocutori sono disposti a concederci. E come si conquista la stima delle persone? Come si possono trasformare gli utenti del Web in clienti?

Con i contenuti e le informazioni di valore. Con una strategia capace di valorizzare una realtà produttiva e di raccontarla, con sincerità e l’atteggiamento di chi si mette al servizio dei propri interlocutori. “Mi fido di te”: sentirselo dire più e più volte è l’obiettivo di marketing del 2020. Perché vuol dire stima vera e non attenzione elemosinata tramite la pubblicità, che tra l’altro costa di più.

Perché vuol dire legami duraturi nel tempo. Perché vuol dire favorire conversioni e acquisti, e quindi giocarsi la possibilità di emergere in mercati che tra poco saranno presi d’assalto da chi ha bisogno di fatturare.

Non vogliamo agitare spauracchi. È la verità. Quando la locomotiva si rimetterà in moto ci sarà il comprensibile e legittimo desiderio di recuperare il terreno perduto.

Di fronte a questa evidenza la strada migliore è organizzarsi oggi per non accumulare ritardo. Obiettivo: presidiare il Web in modo solido e integrato. Bisogna cominciare oggi a trasformare i canali di comunicazione in “macchine da conversione”. In generatori automatici di fiducia. Da qui passano le chance di stare in piedi nel mercato che uscirà da questa bolla. L’unico modo per giocarsi il domani sono le strategie di Content Marketing. Ma questa è una partita che inizia oggi.

LASCIA UN COMMENTO