La convivenza coatta, spesso in abitazioni troppo piccole per consentire a ognuno di soddisfare le proprie esigenze, la rivoluzione delle nostre abitudini, il dover lavorare da casa, specie se in presenza dei figli, la difficoltà a gestirsi in un tempo che appare come dilatato. Sono solo alcune delle condizioni che accomunano i tanti lavoratori che in questi giorni si trovano a fare i conti – molto spesso per la prima volta – con lo smart working.

Sopravvivere allo smart working è possibile. Può essere utile darsi degli obiettivi, prendersi degli appuntamenti quotidiani che possano scandire il nostro tempo, creare momenti relazionali sia con chi ci è lontano, sfruttando i mezzi tecnologici, sia con chi abbiamo fisicamente vicino. É importante ritagliarsi dei  momenti in cui stare (bene) insieme ma anche prendersi i propri spazi: per lavorare, per la propria intimità, per dedicarsi ai propri interessi.

Soluzioni Strumenti Servizi

Il coaching rappresenta un valido alleato per fronteggiare il momento e vivere con maggiore serenità lo smart working.

A partire dall’esplorazione di aspettative e necessità, stabiliremo gli obiettivi, sia personali che professionali, a cui vuoi tendere. Definiremo un progetto personalizzato e un piano d’azione dettagliato, in modo che possano rappresentare per te la bussola per orientarti. 

Insieme capiremo come gestire il tempo, come organizzare il lavoro e conciliarlo con la vita privata e in che modo puoi approfittare di questo momento per definire con chiarezza la meta e le tappe che ti consentiranno di conquistarla. 

Durante tutto il percorso riceverai feedback puntuali nel corso di incontri periodici volti ad analizzare gli avanzamenti e far emergere eventuali difficoltà incontrate, per trovare insieme nuove strategie e non perdere di vista gli obiettivi.

LASCIA UN COMMENTO